quantità di pezzi:0Totale0,00 PLN

Orologio

quantità di pezzi:0Totale0,00 PLN

Cestino

quantità di pezzi:0Totale0,00 PLN

pacchi

Prodotti guardati

quantità di pezzi:0Totale0,00 PLN

Prodotti nel tuo carrello

PRODOTTI TOTALI NEL CARRELLO:

quantità di pezzi:0Totale0,00 PLN

Cannabidiolo (Cannabidiolo) è una sostanza presente nella resina di cannabis. Piante che crescono spontaneamente o coltivate - in condizioni naturali e artificiali - quasi in tutto il mondo.

Per paura dell'abuso di cannabis a scopo puramente di intrattenimento e commercio illegale, soggetto a controllo legale internazionale, fino a tempi recenti escludendo anche l'accesso medico universale. Attualmente, sappiamo molto di più sulla resina di cannabis oltre al fatto che, dopo averla assunta, si verificano sintomi specifici del sistema nervoso nell'uomo, negli animali - principalmente comportamentali, solitamente innocui, dose-dipendenti, che durano nel tempo - miglioramento dell'umore e del benessere, più mite atteggiamento, sopprimere le paure *, alleviare le tensioni, comprese quelle interpersonali.


(* può e aggrava tali sintomi, che possono e devono essere segnalati a un medico o farmacista, soprattutto se si tratta di un medicinale acquistato in farmacia).


È noto oggi, ad esempio, che il corpo umano è dotato di un sistema di recettori, con i quali gli ingredienti della resina di cannabis (incluso il CBD) funzionano bene per alleviare i disturbi, ripristinare e mantenere in equilibrio le funzioni del corpo.. La presenza e l'interazione dei cannabinoidi in questi processi sta diventando sempre più ovvia per la scienza, ma c'è ancora paura dei loro effetti narcotici.

Il CBD in sé non è psicoattivo, il che è particolarmente apprezzato dalle persone che vogliono evitare anche questi sintomi sottili e naturali dal sistema nervoso.

Tuttavia, come sappiamo per certo della resina, entra in interazioni sottili, ad es.. con il suo parente stretto, il tetraidrocannabinolo psicoattivo. Modulando le sue azioni che percepiamo come psicoattive (es.. ansia, confusione, problemi di memoria a breve termine, sonnolenza), non gli impedisce di innescare quelli attesi (es.. miglioramento dell'appetito, benessere, controllo del dolore) e migliora anche la loro efficacia biologica praticamente senza alcun onere aggiuntivo.
Ciò indica la loro funzione congiunta, la direzione futura della ricerca. (CHI) Il CBD è completamente sicuro e il suo utilizzo non rappresenta un rischio per la salute.
Quindi, il CBD comunemente assunto come integratore alimentare non è più controverso.
Viene utilizzato in modo protettivo, non solo per supportare la terapia dei pazienti, ma anche per migliorare il benessere generale, soprattutto in un ambiente che mette a dura prova il corpo, ad es.. stressante, povero di ingredienti preziosi. Ha ulteriori vantaggi nella sua forma comune: l'estratto di olio di semi di canapa, che è la fonte di molti ingredienti benefici per la salute.. Si trova comunemente sul mercato in varie forme. La regolamentazione come prodotto di uso generale incontra ancora altre difficoltà normative (ad es.. relativa al diritto dell'UE, alla sicurezza alimentare), la legge sembra qui ambigua.

Se assunto in medicina, di solito in combinazione con altri cannabinoidi, funziona meglio per alleviare o controllare i sintomi del sistema nervoso

- da indicazioni gravi, in cui i farmaci convenzionali falliscono (ad es.. epilessia, sclerosi multipla, disfunzione post-traumatica) sulla base della civiltà, ad es.. stress cronico, problemi di sonno.
Gli effetti antinfiammatori e antibatterici del CBD suggeriscono il suo ruolo nell'infiammazione, specialmente nelle condizioni croniche (malattia di L. Crohn)..
Dolore - soprattutto cronico, specialmente quelli di origine non chiara (es. nevralgia) quando i metodi convenzionali falliscono o sono troppo faticosi.

La ricerca sugli effetti anti-cancro e neuroprotettivi suggerisce che il CBD (come altri cannabinoidi, consente sia di proteggere il corpo dallo sviluppo della malattia, specialmente nella sua forma maligna / incurabile, sia di supportare il trattamento convenzionale, controllare o inibire la progressione della malattia e alleviare il corso del trattamento ( per esempio.. effetti della chemioterapia). E sebbene sia ancora solo ricerca, il suo significato sembra ovvio.

I rapporti sugli effetti positivi dell'uso del CBD in molti altri disturbi suggeriscono che il nostro corpo è dotato di recettori responsabili degli effetti benefici del CBD per un motivo.. A loro volta, gli effetti promettenti della combinazione dei cannabinoidi - rafforzandosi a vicenda, suggeriscono che quando si sceglie la dose, cercare le giuste proporzioni (tra cui. sull'esempio di quelli presenti naturalmente nella pianta). E soprattutto perché il mercato della droga offre fondamentalmente preparati di THC, l'uso del CBD dal mercato degli integratori rimane l'unica via legale.

Incontra CBD